È in atto la sperimentazione di un nuovo sistema informatico volto ad accorciare in modo sensibile il tempo di aggiornamento della RL

2
ORGANIZZAZIONE DEL CANTONE

2.5.4

Ordinamento del personale

2.5.4.5.2
A A A

Decreto legislativo concernente l’introduzione di un contributo straordinario a carico dei dipendenti dello Stato, dei Magistrati e dei Consiglieri di Stato

(del 20 dicembre 2012)

IL GRAN CONSIGLIO
DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

– visto il messaggio 15 ottobre 2012 n. 6697 del Consiglio di Stato,
– visto il rapporto 18 dicembre 2012 n. 6697 R5 della maggioranza della Commissione della gestione e delle finanze,

decreta:

    • Art. 1 Per l’anno 2013 viene introdotto un contributo straordinario a carico dei dipendenti dello Stato, dei Magistrati e dei Consiglieri di Stato.
    • Esso corrisponde a una riduzione del 2% degli stipendi di cui all’art. 3 legge sugli stipendi degli impiegati dello Stato e dei docenti del 5 novembre 1954, aggiornati al 1° gennaio 2013. Sono esentati i primi fr. 65’000.–.
    • Art. 2 Per i gradi d’occupazione parziale la quota esente è ridotta proporzionalmente.
    • Art. 3 Il contributo straordinario di cui all’art. 1 è maggiorato dell’1% per i Consiglieri di Stato e per i dipendenti con uno stipendio annuo pari o maggiore a quello previsto dall’art. 6 della legge sull’onorario e sulle previdenze a favore dei membri del Consiglio di Stato.
    • Art. 4 Il contributo straordinario sarà restituito per intero se il conto d’esercizio chiude in pareggio a consuntivo dopo la restituzione.
    • Art. 5 Ai fini dell’applicazione dell’art. 10 della legge sulla Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato, lo stipendio assicurato è calcolato sullo stipendio base, non decurtato dal contributo straordinario di cui all’art. 1.
    • Art. 6 Trascorsi i termini per l’esercizio del diritto di referendum, il presente decreto legislativo è pubblicato sul Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi ed entra in vigore il 1° gennaio 2013.

    Pubblicato nel BU 2013, 97.