È in atto la sperimentazione di un nuovo sistema informatico volto ad accorciare in modo sensibile il tempo di aggiornamento della RL

2
ORGANIZZAZIONE DEL CANTONE

2.1.1

Disposizioni Organizzative

2.1.1.4
A A A

Regolamento concernente la banca dati degli Enti locali

(del 13 aprile 2010)

IL CONSIGLIO DI STATO
DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

richiamati gli art. 10a, 106 let. e) e 144 della Legge organica comunale del 10 marzo 1987,

decreta:

    • Definizione

      Art. 1 La banca dati degli Enti locali (in seguito: banca dati) è uno strumento amministrativo di consultazione che raccoglie i nominativi, gli indirizzi, la carica/funzione ricoperta e altre informazioni delle persone elette negli Esecutivi, nei Legislativi comunali e dei Segretari comunali.
    • Scopo

      Art. 2 1La banca dati intende favorire e agevolare l’elaborazione e la trasmissione uniformi di informazioni per uso esclusivamente amministrativo tra gli Enti locali, nonché tra questi e l’Amministrazione cantonale.
    • 2I dati contenuti possono essere elaborati per la realizzazione di sondaggi e statistiche, per l’invio e lo scambio di informazioni (intese quelle utili allo svolgimento dell’attività amministrativa degli Enti coinvolti) e documentazione tra autorità, comprese le comunicazioni relative all’offerta formativa del Centro di formazione per gli Enti locali della Divisione della formazione professionale.
    • 3Rimangono riservate le disposizioni della Legge cantonale sulla protezione dei dati personali.
    • Catalogo dei dati
      a) obbligatori

      Art. 3 I dati obbligatori da inserire nella banca dati sono i seguenti:
    • - indirizzo postale e di posta elettronica del Comune;
    • - sito Web del Comune;
    • - nominativi e data di nascita dei Municipali, del Sindaco, dei Consiglieri comunali e del Segretario comunale;
    • - indirizzo di posta elettronica del Sindaco, dei Municipali, dei Consiglieri comunali e del Segretario comunale;
    • - Dicasteri di cui sono titolari il Sindaco e i Municipali;
    • - Commissioni del Legislativo di cui fanno parte i Consiglieri comunali.
    • b) facoltativi

      Art. 4 La raccolta e l’inserimento di altri dati quali:
    • - recapiti telefonici, indirizzi postali ed indirizzi e-mail privati del Sindaco, dei Municipali, dei Consiglieri comunali e del Segretario comunale;
    • - professione;
    • - titolo di studio,
    • sono subordinati al rilascio di un’autorizzazione da parte della persona interessata.
    • Autorità competenti e compiti
      a) SEL

      Art. 5 La Sezione degli enti locali (in seguito: SEL) è l’autorità di contatto e di riferimento per i Comuni, rispettivamente:
    • - gestisce, in quanto organo responsabile, la banca dati, con il supporto tecnico del Centro sistemi informativi (in seguito: CSI);
    • - esercita la vigilanza sulla qualità dei dati raccolti presso i Comuni, sul corretto impiego degli stessi e sulle modalità operative del funzionario comunale responsabile;
    • - stabilisce le modalità di accesso alla banca dati presso l’Amministrazione cantonale;
    • - vigila affinché i responsabili operativi dei Comuni adottino le misure organizzative e tecniche per assicurare un’elaborazione dei dati conforme al presente regolamento.
    • b) Responsabile operativo

      Art. 6 Il Responsabile operativo comunale designato dal Municipio:
    • - immette le informazioni nella banca dati e le tiene aggiornate;
    • - è il garante della protezione e sicurezza dei dati relativi al proprio Comune e ne verifica periodicamente l’esattezza;
    • - vigila in merito all’applicazione delle presenti normative presso il Comune;
    • - mantiene i rapporti con la SEL e con il CSI;
    • - informa i diretti interessati in merito alle finalità previste dalla banca dati;
    • - raccoglie e conserva le autorizzazioni per l’inserimento dei dati facoltativi conformemente a quanto previsto dall’art. 4;
    • - stabilisce le modalità di accesso alla banca dati per l’Amministrazione comunale.
    • Autorizzazione di accesso alle informazioni

      Art. 7 1Accedono alla banca dati, nel rispetto degli scopi previsti dall’art. 2:
    • - gli organi comunali;
    • - le unità dell’Amministrazione cantonale.
    • 2La SEL regola la procedura di autorizzazione nei limiti della Legge sulla protezione dei dati personali del 9 marzo 1987.
    • Entrata in vigore

      Art. 8 Il presente regolamento è pubblicato nel Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi ed entra immediatamente in vigore.[1]

    Pubblicato nel BU 2010, 137.