> Archivio news

Conciliabilità famiglia e lavoro-formazione: un nuovo sostegno alle famiglie

01-SET-17
Il 1° settembre entra in vigore l’aiuto soggettivo alle famiglie residenti in Ticino che affidano a enti riconosciuti (nidi d’infanzia, famiglie diurne, centri extra-scolastici) la custodia dei propri figli per lo svolgimento di un’attività professionale o formazione. La nuova misura di politica familiare si inserisce nella riforma del sistema di sostegno alle attività di accoglienza complementari alle famiglie, volto a favorire la conciliabilità famiglia/lavoro, che annuncia due importanti provvedimenti: • Un aiuto soggettivo alle famiglie che fanno capo a strutture e servizi d’accoglienza extra-familiare riconosciuti, per contenere l’onere finanziario (retta) a loro carico • Un contributo supplementare alle strutture e ai servizi d’accoglienza che favoriscono lo sviluppo della qualità della presa a carico impiegando profili adeguatamente formati e retribuiti. Il contributo supplementare alle strutture (dal 40% al 43% delle spese riconosciute) entrerà in vigore dal 1.1.2018; l’aiuto soggettivo entrerà in vigore dal 1.9.2017. Potranno ricevere l’aiuto finanziario soggettivo (massimo del 20% della retta) le famiglie che beneficiano delle riduzioni dei premi nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitaria secondo la legge di applicazione della legge federale sull’assicurazione malattie. Le famiglie interessate potranno richiedere il sostegno cantonale al finanziamento della retta direttamente al nido, all’associazione delle famiglie diurne o al centro extra-scolastico riconosciuti fornendo la documentazione necessaria. L’eventuale aiuto soggettivo comporterà una riduzione della retta per la sorveglianza sino ad un massimo del 20%. In via transitoria (dal 1° settembre al 31.12.2017), le famiglie beneficiarie del rimborso della spesa di collocamento (prestazione RISC) ai sensi degli artt. 55-59 della legge sugli assegni familiari (articoli abrogati dalla Legge del 20.9.2016; in vigore dal 1.1.2017 - BU 2016,444), potranno beneficiare ancora della prestazione RISC, al netto dell’aiuto soggettivo.
Ricerca del servizio o dell'attività
Scegli un distretto:


Denominazione di attività

Scegli un comune

Scegli un'età

Scegli un'attività


×