Armonizzazione e coordinamento prestazioni sociali


Di cosa si tratta

La Laps (Legge sull'armonizzazione e il coordinamento delle prestazioni sociali) si prefigge di garantire il minimo vitale a tutte le economie domestiche del Cantone, evitando per quanto possibile il ricorso all'assistenza.

Questo scopo è raggiunto attraverso un insieme di 8 prestazioni, di competenza cantonale, armonizzate e/o coordinate, che si riferiscono a parametri comuni: unità di riferimento (economia domestica), reddito disponibile, soglia di intervento, regole di calcolo, seppur con alcune eccezioni.

È stato realizzato un riordino della legislazione in materia di prestazioni finanziarie a favore di persone di condizioni economiche modeste, attraverso la definizione di criteri comuni di accesso ed erogazione delle prestazioni.

I criteri sui quali si basa l'armonizzazione:
  • Unità economica di riferimento: ossia la cerchia di persone che è da considerare per il calcolo delle prestazioni, tenendo presente che ogni individuo può fare parte di una sola unità economica di riferimento;
  • Reddito disponibile residuale: ossia il reddito disponibile dell'unità di riferimento al momento dell'inoltro della richiesta ottenuto sottraendo dalla somma dei redditi computabili (redditi da lavoro, rendite, ecc.) la somma delle spese computabili (spesa per l'alloggio, oneri AVS/AI/IPG, ecc); se il reddito ottenuto si situa al di sotto della soglia di reddito scatta la prestazione sociale, in ordine di priorità. Questa definizione, riconosciuta dagli autori degli studi sulla povertà, riflette il reale potere d'acquisto dell'economia domestica.
I criteri sui quali si basa il coordinamento:
  • La somma delle prestazioni deve colmare la lacuna di reddito e mai superarla;
  • La revisione dell'importo di una prestazione o l'accesso a una nuova prestazione implica la revisione simultanea e a cascata delle altre prestazioni.

Prestazioni interessate

La Laps riguarda le seguenti prestazioni sociali:
  • La partecipazione al premio dell'assicurazione contro le malattie
  • L'aiuto sociale allo studio
  • Gli assegni di studio
  • L'assegno di riqualifica professionale
  • L'indennità straordinaria ai disoccupati ex indipendenti
  • L'assegno familiare integrativo
  • L'assegno di prima infanzia
  • Le prestazioni assistenziali

Le prestazioni sono erogate secondo un ordine di priorità che pone il ricorso all'assistenza quale ultima risorsa.

Un'organizzazione a quattro livelli

  • Il comune di domicilio
  • 12 sportelli regionali Laps: Agno, Bellinzona, Biasca, Capriasca, Chiasso, Giubiasco, Locarno, Losone, Lugano, Massagno, Mendrisio e Paradiso, ai quali fanno capo i comuni del rispettivo comprensorio.
  • Gli Uffici cantonali: Istituto delle assicurazioni sociali, Ufficio dell'assicurazione malattia, Ufficio delle prestazioni, Ufficio delle borse di studio e dei sussidi, Ufficio delle misure attive, Istituto delle assicurazioni sociali, Ufficio del sostegno sociale e dell'inserimento.
  • L'Istituto delle assicurazioni sociali: il Servizio centrale delle prestazioni sociali (SCPS) è l'unità di coordinamento della Laps.