Ufficio dell'assicurazione invalidità

L'Ufficio dell'assicurazione invalidità ha quale scopo principale quello di procedere in modo autonomo, in ossequio alle disposizioni legali federali vigenti, all'esame delle domande riguardanti l'assicurazione invalidità, garantendo l'evasione rapida ed equa delle pratiche, coinvolgendo tutti i servizi esterni ed interni.

L'ufficio si occupa di tutte le prestazioni dell'assicurazione invalidità e meglio:

  • dei provvedimenti sanitari d'integrazione
  • dei provvedimenti professionali d'integrazione (orientamento professionale, prima formazione professionale, riformazione professionale)
  • dell'istruzione scolastica speciale e dei provvedimenti pedagogico-terapeutici
  • del sussidio d'assistenza per minorenni grandi invalidi
  • dei mezzi ausiliari dell'AI
  • del rimborso delle spese di viaggio
  • delle indennità giornaliere
  • dell'assegno per grandi invalidi dell'AI
  • delle rendite d'invalidità

Inoltre, l'ufficio si occupa delle seguenti prestazioni previste dalla Legge sull'assicurazione per la vecchiaia e superstiti (LAVS):

  • i mezzi ausiliari AVS;
  • l'assegno per grandi invalidi della LAVS.

In virtù del domicilio degli assicurati, sono stati creati dei gruppi pluridisciplinari che si occupano di tutte le domande di prestazioni provenienti da assicurati della regione.

Gli specialisti in orientamento professionale hanno il compito specifico di studiare la reintegrazione professionale degli invalidi. Gli assistenti sociali si occupano delle inchieste a domicilio per l'assegnazione di rendite d'invalidità per casalinghe, di assegni per grandi invalidi (minorenni ed adulti) e di cure a domicilio e, in caso di necessità, di inchieste per indipendenti.

Nella struttura dell'ufficio figura anche il Servizio medico regionale che ha come compito di pronunciarsi su tutte le questioni mediche che potrebbero presentarsi nell'esame dei casi in specie.