176.100

 2

 

Legge

sul finanziamento tramite il budget globale e il mandato di prestazione

delle unità amministrative autonome

(LUAA)

(del 12 ottobre 2015)

 

IL GRAN CONSIGLIO

DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

 

visto il messaggio 5 dicembre 2012 n. 6716 del Consiglio di Stato;

visto il rapporto 29 settembre 2015 n. 6716R della Commissione della gestione e delle finanze,

decreta:

Scopo

Art. 1La presente legge disciplina il funzionamento delle Unità amministrative autonome (in seguito UAA) tramite il budget globale e il mandato di prestazione.

 

Definizione

Art. 2È considerata UAA l’organismo integrato nella struttura di un Dipartimento e che gode di autonomia amministrativa residua.

 

Finanziamento delle UAA tramite budget globale

Art. 3Le UAA sono finanziate tramite il budget globale e sottostanno alle norme della legge sulla gestione e sul controllo finanziario dello Stato del 20 gennaio 1986 (LGF), riservate le seguenti deroghe:

a)principio della specialità qualitativa, quantitativa e temporale della spesa (art. 9 cpv. 4 lett. g LGF);

b)obbligo di presentare le richieste di crediti suppletori (art. 25 LGF);

c)principio della decadenza dei crediti non utilizzati (art. 27 cpv. 2 LGF);

d)divieto di sorpasso del credito di preventivo nei casi non espressi dall’art. 29 LGF, purché il superamento sia coperto da risparmi realizzati negli anni precedenti o ammortizzato nei due anni successivi all’esercizio.

 

Gestione del personale

Art. 41Le UAA, per la gestione del personale, sottostanno alle disposizioni legali previste dall’ordinamento dei dipendenti dello Stato.

2Le assunzioni a tempo determinato possono avvenire nella forma dell’incarico (art. 15 della legge sull’ordinamento dei dipendenti dello Stato e dei docenti del 15 marzo 1995) o di personale ausiliario. Il regolamento definisce la procedura.

3Le assunzioni a tempo indeterminato sono autorizzate dal Consiglio di Stato.

 

Definizione del fabbisogno da coprire

tramite budget globale

Art. 51La differenza tra spese e ricavi ritenuti definisce il fabbisogno in termini di budget globale.

2Il regolamento definisce spese e ricavi considerati ai fini del calcolo del budget globale e del relativo riporto.

3Il budget globale delle UAA è approvato dal Gran Consiglio unitamente al Preventivo annuale dello Stato.

 

Riporto del credito sull’anno successivo

e sorpasso di credito

Art. 61In deroga all’art. 27 cpv. 2 della LGF, i crediti relativi al budget globale, contabilizzati in un esercizio contabile e non utilizzati durante l’anno per il quale sono stati concessi, possono essere capitalizzati e riportati agli esercizi contabili successivi.

2Il riporto annuale massimo dei crediti non spesi è definito dal regolamento.

3Il sorpasso di credito del budget globale nei casi non indicati nell’art. 29 della LGF è coperto innanzitutto dal fondo di capitalizzazione.

 

Fondo di capitalizzazione

Art. 71Il credito di spesa non utilizzato in un esercizio è accreditato al fondo di capitalizzazione dell’UAA.

2Il fondo di capitalizzazione non può superare il 10% dell’ultimo budget globale stabilito in sede di Preventivo e di definizione del mandato di prestazione annuale.

3Il fondo di capitalizzazione, qualora presenti un saldo negativo, deve essere ammortizzato nei due anni successivi all’esercizio.

4L’utilizzazione del fondo di capitalizzazione è definita nel regolamento.

 

Conto prestazioni

Art. 81Il conto prestazioni è presentato congiuntamente al preventivo e al consuntivo dell’UAA stilati conformemente all’art. 31 della LGF.

2Il conto prestazioni indica le entrate e le uscite per prestazione e gruppo di prestazione come pure il fabbisogno da coprire con il budget globale.

3Il regolamento definisce le modalità di presentazione del conto prestazioni.

 

Mandato di prestazione

Art. 91Il mandato di prestazione quadriennale indica i vincoli amministrativi e le disposizioni a cui deve sottostare l’UAA nella produzione delle prestazioni e viene approvato dal Consiglio di Stato.

2Il Dipartimento competente sulla base del conto prestazioni formalizza le prestazioni fornite dall’UAA tramite il mandato di prestazione annuale in cui sono indicate le prestazioni, gli obiettivi quantitativi e qualitativi e il relativo monitoraggio.

3Il Dipartimento competente per il servizio che si intende trasformare in UAA definisce il mandato di prestazione e il credito globale sentito il preavviso del Dipartimento delle finanze e dell’economia.

 

Compiti delle UAA

Art. 10Le UAA sono responsabili:

a)di negoziare annualmente con l’istanza superiore di riferimento decisa dal Dipartimento le prestazioni determinanti allo scopo di definire il budget globale;

b)di gestire finanziariamente l’UAA nell’ambito del budget globale nei limiti fissati dagli art. 3, 5 e 6 della presente legge;

c)di formulare proposte sull’utilizzazione della parte di budget globale non utilizzata nel corso dell’esercizio contabile;

d)di rispettare gli obiettivi qualitativi e quantitativi fissati nel mandato di prestazione.

 

Gestione delle UAA

Art. 111Le UAA sono gestite conformemente al mandato di prestazione.

2Le UAA:

a)dispongono di un sistema di contabilità analitica e di un sistema di controlling e allestiscono un conto prestazioni con grado di dettaglio adeguato alla loro realtà operativa;

b)sono anch’esse sottoposte a revisione periodica da parte del Controllo cantonale delle finanze.

 

Art. 121Il Consiglio di Stato decide:

la trasformazione dei servizi dell’amministrazione cantonale in Unità amministrative autonome;

la revoca dello statuto di Unità amministrativa autonoma.

2Il regolamento definisce i criteri:

di valutazione per la trasformazione da Unità amministrativa a Unità amministrativa autonoma;

di revoca dello statuto di Unità amministrativa autonoma.

 

Valutazione

Art. 131Per le nuove UAA è previsto un periodo di valutazione della durata di 3 anni.

2Il Consiglio di Stato assicura il monitoraggio del processo di cambiamento dell’amministrazione cantonale con questo modello di gestione grazie a un reporting annuale all’indirizzo della Commissione delle gestione delle finanze che potrà esprimersi in merito.

 

 

Disposizioni esecutive

Art. 141Il Consiglio di Stato emana le disposizioni necessarie all’esecuzione di questa legge.

2Le UAA del progetto pilota mantengono lo statuto di UAA.

 

Entrata in vigore

Art. 151Trascorsi i termini per l’esercizio del diritto di referendum, la presente legge è pubblicata sul Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi.

2Il Consiglio di Stato ne fissa l’entrata in vigore.[1]

 

 

 

 

 

 

Pubblicata nel BU 2015, 563.

 

 


[1]  Entrata in vigore: 1° gennaio 2016 - BU 2015, 563.