402.175

 6

 

Direttiva

concernente l’ammissione e l’esclusione dalla scuola

in caso di malattie infettive

(del 17 giugno 2013)

 

IL MEDICO CANTONALE

 

Richiamati gli articoli 15, 16 e 21 della Legge federale del 18 dicembre 1970 per la lotta contro le malattie trasmissibili dell’uomo (Legge sulle epidemie);

richiamati gli articoli 26, 28, 33 lett. c) e d), 42, 43 e 44 della Legge sulla promozione della salute e il coordinamento sanitario (Legge sanitaria) del 18 aprile 1989;

sentito l’avviso del Collegio dei medici scolastici,

emana la seguente Direttiva:

 

Art. 11La presente direttiva indica le malattie che impongono l’esclusione dalla scuola per motivi di salute pubblica.

2Il mantenimento o il rientro al domicilio è in ogni caso opportuno, a tutela della salute dell’allievo e nell’ottica del buon funzionamento dell’istituto, in presenza di problemi acuti di salute, in particolare: febbre, diarrea, vomito, esantemi, pianto incontrollabile.

 

Art. 2L’esclusione dalla scuola pubblica e privata di ogni ordine e grado è disciplinata secondo lo schema seguente:

 

Malattia

Durata dell’esclusione:

Caso indice

Persone conviventi o

persone della stessa

classe del caso indice

Angina da streptococchi o scarlattina

Fino a 24 ore dopo l’inizio della terapia antibiotica

Senza terapia antibiotica

esclusione fino a guarigione clinica, non prima di 14 giorni

Nessuna esclusione

Foruncolosi (ascessi cutanei da MRSA comunitario)

Esclusione fino a risoluzione clinica dalle lezioni di educazione fisica

Esclusione dalla classe

secondo parere del medico curante

Nessuna esclusione

Impetigine:

infezioni cutanee batteriche da streptococchi e stafilococchi

Fino a 24 ore dopo l’inizio della terapia antibiotica

Senza antibiotici esclusione fino a guarigione clinica

Nessuna esclusione

Infezione invasiva da meningococco *

Il caso indice è ricoverato in ospedale

Nessuna esclusione

Profilassi antibiotica e

vaccinazione delle persone a stretto contatto secondo le indicazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica

Morbillo *

4 giorni dall’inizio dell’esantema

Nessuna esclusione se vaccinati con 2 dosi. Se insufficientemente o non vaccinati: esclusione per 21 giorni dall’esantema per le persone conviventi con il caso indice; esclusione per 21 giorni dall’ultimo contatto con il caso indice per i contatti stretti o persone della stessa classe

Rientro possibile dopo la vaccinazione se eseguita entro 72 ore dal primo contatto con il caso indice

Vaccinazione sempre

raccomandata

Parotite epidemica

Fino a guarigione clinica

Nessuna esclusione

Valutare vaccinazione

Pertosse

5 giorni dall’inizio della

terapia antibiotica

Senza terapia antibiotica: 21 giorni

Esclusione per almeno 14 giorni dall’ultimo contatto delle persone conviventi con il caso indice se non adeguatamente vaccinati e a contatto con bambini sotto l’anno d’età

Valutare la profilassi antibiotica per i contatti a rischio Valutare vaccinazione

Rosolia *

5 giorni dall’inizio dell’esantema

Nessuna esclusione

Valutare vaccinazione

Tifo addominale* (S. typhi)

Esclusione fino a 3 culture di feci negative (secondo indicazione del Medico cantonale)

Secondo indicazione del Medico cantonale

Istruzione sulle misure d’igiene

Tubercolosi polmonare aperta (microscopia positiva)*

Esclusione e riammissione secondo disposizioni

specifiche del Medico cantonale

Nessuna esclusione

Indagine ambientale

Varicella

Nessuna esclusione

Informazione all’interno di istituti con bambini immunosoppressi, prematuri e personale non immune. Il decorso della malattia è più grave nel bambino sotto l’anno d’età oltre che nell’adulto

* malattie soggette a dichiarazione obbligatoria ai sensi dell’Ordinanza sulla dichiarazione

 

Art. 31In caso di dubbio o di incertezza in singole situazioni legate alle malattie trasmissibili, il direttore o il docente responsabile della sede scolastica può chiedere l’intervento del medico scolastico.

2La decisione ultima compete al medico scolastico.

3Contro le decisioni del medico scolastico è data facoltà di ricorso al Medico cantonale. Lo stesso non ha effetto sospensivo.

 

Art. 4L’esclusione dalla scuola per malattie trasmissibili gravi ma rare avviene secondo disposizioni specifiche del Medico cantonale. Sono considerate malattie trasmissibili gravi ma rare: antrace, colera, difterite, febbri emorragiche, peste, poliomielite, influenza A (HxNy) nuovo sub-tipo e malattie infettive emergenti.

 

Art. 5Le direttive e le raccomandazioni emanate dall’Ufficio federale della sanità pubblica per il contenimento delle malattie trasmissibili sono applicabili anche in Ticino secondo decisione del Medico cantonale.

 

Art. 6La presente Direttiva è pubblicata sul Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi del Cantone Ticino ed entra in vigore il 14 agosto 2013. Essa abroga la precedente Direttiva del 15 marzo 2011.

 

 

Pubblicata nel BU 2013, 282