811.200

 : DL conc. l’ istituzione e l’ esercizio di un Istituto cant. di anatomia patologica a Locarno - 11 luglio 1958

 

Decreto legislativo

concernente l’istituzione e l’esercizio di un Istituto cantonale

di anatomia patologica a Locarno

(dell’11 luglio 1958)

 

IL GRAN CONSIGLIO

DELLA REPUBBLICA E CANTONE DEL TICINO

 

visto il messaggio 7 marzo 1958 n. 747 del Consiglio di Stato,

decreta:

Art. 1È istituito, con sede a Locarno, un istituto cantonale di anatomia patologica, amministrato dal Consiglio di Stato per mezzo di una speciale commissione amministrativa.

 

Art. 2Compiti dell’istituto sono:

a)preparare e diagnosticare le biopsie eseguite nel Cantone ed inviate da fuori;

b)eseguire e giudicare le autopsie nel Cantone;

c)eseguire le imbalsamazioni nel Cantone;

d)da consulti ed eseguire perizie in materia di anatomo-patologia e di medicina legale;

e)offrire ad assistenti ed a candidati medici la possibilità di perfezionarsi in anatomia ed istologia patologica e di eseguire lavori scientifici del ramo;

f)ogni altro compito normalmente attribuito ad istituti analoghi.

 

Art. 3[1]Il contributo fisso di fr. 160'000.- assunto dai comuni di Locarno, Muralto, Minusio, Ascona e Brissago, va a diminuzione della spesa effettuata per l’acquisto del terreno, per la costruzione e l’arredamento dell’istituto.

 

Art. 4 e 5[2]

 

Art. 5Il Consiglio di Stato preciserà l’esercizio dell’istituto mediante un regolamento amministrativo.

Nelle tariffe saranno previste prestazioni gratuite e semigratuite per le persone meno abbienti.

Il bilancio dell’istituto, per ogni esercizio annuale sarà iscritto, quale azienda speciale, in quello dello Stato, alla voce 2-507,01 del dipartimento d’igiene.

 

Art. 6Il Consiglio di Stato accorderà prestiti d’onore ai medici ticinesi che intendono ottenere la specializzazione FMH in anatomia patologica e ai medici e candidati medici ticinesi che intendessero perfezionarsi in anatomia, per il periodo di almeno un anno, presso l’istituto cantonale.

 

Art. 7Trascorsi i termini per l’esercizio del diritto di referendum, il presente decreto entra in vigore[3] con la pubblicazione nel Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi.

 

 

Pubblicato nel BU 1958, 154.

 

 


[1]  Art. modificato dal DL 16.10.2006; in vigore dal 15.12.2006 - BU 2006, 522.

[2]  Art. abrogati dal DL 16.10.2006; in vigore dal 15.12.2006 - BU 2006, 522.

[3]  Entrata in vigore: 26.8.1958 - BU 1958, 154.