569.310



 

Decreto legislativo

concernente ladesione allaccordo intercantonale

sulla cooperazione dei cantoni mediante il sistema di analisi delle

relazioni fra crimini violenti

(concordato ViCLAS)

(del 29 novembre 2011)

 

IL GRAN CONSIGLIO

DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

 

visto il messaggio 12 gennaio 2010 n. 6315 del Consiglio di Stato,

decreta:

Art. 1Il Consiglio di Stato è autorizzato a aderire all’accordo intercantonale del 2 aprile 2009 sulla cooperazione dei cantoni mediante il sistema di analisi delle relazioni fra crimini violenti (concordato ViCLAS).

 

Art. 21È concesso un credito annuale di 40’000 franchi per la partecipazione all’accordo.

2Il credito è iscritto nel conto di gestione corrente del Dipartimento delle istituzioni, Polizia cantonale.

 

Art. 31Il giudice dei provvedimenti coercitivi è designato quale autorità giudiziaria competente per la proroga del termine di cancellazione dei dati ai sensi dell’articolo 13 capoverso 1 lettera b dell’accordo.

2Il Consiglio di Stato designa l’autorità competente per la comunicazione dei dati da cancellare e della sospensione dei termini durante l’esecuzione di una pena privativa della libertà o di una misura ai sensi dell’articolo 13 capoverso 3 dell’accordo.

 

Art. 41Trascorsi i termini per l’esercizio del diritto di referendum, il presente decreto legislativo è pubblicato nel Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi e entra immediatamente in vigore; la Cancelleria dello Stato ne dà comunicazione al Segretario generale della Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia.

2Il concordato è pubblicato nel Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi con la comunicazione dell’entrata in vigore[1] da parte del Segretario generale della Conferenza delle direttrici e dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia.

 

 

Pubblicato nel BU 2012, 10.

 

 


[1]  Entrata in vigore: 20 gennaio 2012 - BU 2012, 10.