DATA ULTIMO BU CON MODIFICHE
14.12.2018
(Bollettino ufficiale 55/2018)
>

942.120

942.120

Numerazione precedente
11.3.2.3
< >


 

Regolamento

che disciplina le notifiche degli ospiti alla Polizia

(dell’11 novembre 2003

 

IL CONSIGLIO DI STATO

DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

 

in applicazione dell’art. 16 della Legge federale sugli stranieri del 16 dicembre 2005, dell’art. 18 dell’Ordinanza federale sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa del 24 ottobre 2007, dell’art. 53 cpv. 3 della Legge sugli esercizi pubblici del 21 dicembre 1994 e l’art. 20 cpv. 2 lett. a della Legge sui campeggi del 26 gennaio 2004;[1]

decreta:

A. Principio

I. In generale[2]

Art. 1[3]Il datore di alloggio notifica alla Polizia cantonale l’arrivo di ogni ospite:

a)che intende pernottare in campeggio, in esercizio pubblico con alloggio o in azienda agricola agrituristica;

b)che intende pernottare a pagamento in un altro posto di alloggio o che pernotta gratuitamente per una durata superiore ai 30 giorni.

 

II. Mediante il programma informatico

Art. 1a[4]1Le notifiche sono trasmesse alla Polizia cantonale mediante un programma accessibile via internet.

2Sono esonerati dall’utilizzo di tale programma:

a)le strutture con meno di 5 posti letto;

b)le strutture che, per motivi tecnici, ad esempio, perché non sono allacciate alla corrente, o perché sono prive di una connessione internet, non possono accedervi.

 

B. Notifica

I. Per le famiglie

Art. 2[5]1Le famiglie (marito, moglie, figli) sono notificate con un unico bollettino o inserendo una sola volta i dati del capo famiglia, indipendentemente dall’età dei figli, indicando il numero dei congiunti e il numero di questi ultimi con più e rispettivamente meno di 14 anni.

2Tutti gli altri parenti o accompagnatori devono essere notificati separatamente.

 

II. Per le comitive

Art. 3[6]1Per le comitive e le scuole sono da registrare i dati personali del capogruppo, indicando il numero dei componenti e il numero di questi ultimi con più e rispettivamente meno di 14 anni.

2In aggiunta ai dati del capogruppo, va compilato l’ulteriore modulo con le generalità dei componenti la comitiva o scuola, che dev’essere conservato dal datore di alloggio, a disposizione della Polizia e degli enti turistici, per almeno 5 anni.

 

C. Documenti di legittimazione

Art. 4[7]1Al momento della notifica di arrivo, l’ospite straniero deve consegnare un documento di legittimazione che gli viene riconsegnato una volta registrati i dati.

2Viene registrato anche il numero e il genere del documento.

 

D. Consegna dei bollettini alle autorità di Polizia

Art. 51Il datore di alloggio deve spedire il primo foglio del bollettino alla Polizia cantonale, entro 24 ore dall’arrivo dell’ospite.

2Il datore di alloggio, per la consegna o spedizione, deve attenersi alle istruzioni impartite dalla Polizia.

3La Polizia cantonale può prescrivere modalità di trasmissione elettronica dei dati contenuti nei bollettini di notifica.

 

E. Indicazioni da parte del datore di alloggio

Art. 61Sul secondo foglio del bollettino di notifica, il datore di alloggio deve indicare il totale dei pernottamenti soggetti alla tassa di soggiorno.

2Trattandosi di una comitiva o di una scuola, il totale dei pernottamenti soggetti alla tassa di soggiorno dell’intero gruppo dev’essere indicato sul bollettino del capogruppo responsabile.

3Il secondo foglio del bollettino della notifica va conservato, a disposizione della Polizia e degli enti turistici, dal datore di alloggio per almeno 5 anni.

 

F. Modelli dei bollettini e distribuzione

Art. 71I modelli ufficiali dei bollettini per le notifiche degli ospiti sono depositati presso la Cancelleria dello Stato.

2La Polizia cantonale provvede alla stampa e distribuzione gratuita, agli enti turistici, dei blocchetti per le notifiche degli ospiti.

3Gli enti turistici distribuiscono i bollettini ai datori di alloggio.

4Le spese per la stampa supplementare della denominazione del datore di alloggio sono a carico dell’interessato.

 

G. Responsabilità

Art. 8[8]Il datore di alloggio è responsabile della trasmissione di dati completi, esatti e leggibili.

 

H. Sanzioni

Art. 9Le infrazioni al presente regolamento sono punite dal Dipartimento delle istituzioni, Polizia cantonale.[9]

 

I. Entrata in vigore

Art. 101Il decreto esecutivo che disciplina le notifiche degli ospiti alla Polizia del 14 febbraio 1990 è abrogato.

2Il presente Regolamento è pubblicato nel Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi ed entra in vigore immediatamente.[10]

 

 

Pubblicato nel BU 2003, 326.

 

 


[1]  Ingresso modificato dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[2]  Nota marginale modificata dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[3]  Art. modificato dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[4]  Art. introdotto dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[5]  Art. modificato dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[6]  Art. modificato dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[7]  Art. modificato dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[8]  Art. modificato dal R 9.9.2008; in vigore dal 14.7.2009 - BU 2009, 326; BU 2008, 524 e 660.

[9]  Denominazione modificata in Polizia cantonale dal R 29.4.2009; in vigore dal 1.5.2009 - BU 2009, 194.

[10]  Entrata in vigore: 21 novembre 2003 - BU 2003, 326.