> Autorità amministrative e giudiziarie > MAGISTRATURA DEI MINORENNI

Magistratura dei minorenni

La Magistratura dei minorenni è un'autorità giudiziaria che si occupa dei minorenni presunti autori di un reato penale. Presso la Magistratura dei minorenni lavorano 2 magistrati, 2 giuristi, 4 educatori e 2 segretarie.

La base legale
Il campo d'applicazione e i principi
Il diritto penale minorile si applica alle persone che hanno commesso, tra i 10 e i 18 anni compiuti, un atto per cui la legge commisura una pena (art. 3 DPMin). Gli atti commessi prima del 10° anno di età sono segnalati ai rappresentanti legali del fanciullo stesso. Qualora vi siano indizi che il minore necessita di un aiuto particolare va informata anche l'autorità tutoria (art. 4 DPMin). I principi della Legge sono la protezione e l'educazione del minore. Va prestata attenzione particolare alle condizioni di vita e alla situazione familiare del minore nonché alla sua personaità in divenire (art. 2 DPMin). La Magistratura dei minorenni incoraggia lo sviluppo del minore per un atteggiameno responsabile verso di sé, i prossimi e l'ambiente.

Le competenze
Il magistrato dei minorenni ha competenze processuali e di protezione della gioventù (art. 5 e 6 LMM). Il magistrato è l'autorità competente:
  • per l'inchiesta sui reati commessi da minorenni;
  • per formulare la proposta di giudizio o l'atto d'accusa;
  • per l'esecuzione delle pene e delle misure protettive, comprese quelle ordinate in via provvisionale e per l'esecuzione della carcerazione preventiva.

Il magistrato promuove e vigila inoltre le iniziative intese a salvaguardare gli interessi morali dei minori e ha in particolare la facoltà di visitare gli istituti pubblici e privati per i minorenni soggetti alla sua competenza. Collabora con le autorità interessate alla protezione e all'educazione della gioventù.

    Ricerca del servizio o dell'attività
    Scegli un distretto:


    Denominazione di attività

    Scegli un comune

    Scegli un'età

    Scegli un'attività