DATA ULTIMO BU CON MODIFICHE
05.03.2021
(Bollettino ufficiale 10/2021)
>

726

821.550

Numerazione precedente
< >
 Decreto esecutivo concernente il sistema di tracciamento del COVID-19 del 16 dicembre 2020

 

Decreto esecutivo

concernente il sistema di tracciamento del COVID-19

(del 16 dicembre 2020)

 

IL CONSIGLIO DI STATO

DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO

 

visti gli articoli 58 e 59 della legge federale sulla lotta contro le malattie trasmissibili dell’essere umano del 28 settembre 2012 (LEp);

richiamato l’articolo 40b della legge sulla promozione della salute e il coordinamento sanitario del 18 aprile 1989 (LSan);

considerata l’attuale situazione d’emergenza causata dall’epidemia di COVID-19, a causa della quale il Consiglio federale ha dichiarato la situazione creatasi «situazione particolare» ai sensi dell’articolo 6 capoverso 2 LEp;

constatata l’evoluzione della pandemia nel Cantone Ticino, che rende fondamentale sorvegliarne l’andamento, tracciando e isolando le persone risultate positive al test molecolare PCR, così come mettendo in quarantena i loro contatti stretti, al fine di interrompere la catena di trasmissione dell’infezione, contenere la diffusione del virus e impedire il sovraccarico delle strutture mediche,

decreta:

Art. 11Il presente decreto esecutivo disciplina il sistema di tracciamento per il COVID-19 e le relative elaborazioni di dati personali.

2Per quanto non disciplinato dal presente decreto esecutivo si applicano le disposizioni della legge sulla protezione dei dati personali del 9 marzo 1987.

 

Art. 21L’Ufficio del medico cantonale (UMC) è l’organo responsabile del sistema di tracciamento per il COVID-19.

2Esso gestisce la banca dati del sistema di tracciamento per l’adempimento dei seguenti scopi:

a)tracciare in modo celere ed efficace le persone confermate positive al coronavirus e monitorarle;

b)tracciare in modo celere ed efficace le persone che sono entrate in contatto con persone positive, al fine di individuarle e metterle in quarantena;

c)monitorare l’evoluzione della diffusione del COVID-19, allo scopo di contenerne gli ulteriori contagi e non sovraccaricare le strutture mediche;

d)fornire i dati necessari all’Ufficio federale della sanità pubblica conformemente all’articolo 59 LEp;

e)elaborare delle statistiche anonimizzate relative alle persone in isolamento e in quarantena, al fine di comprendere e descrivere l’andamento epidemiologico della malattia, di emanare le necessarie raccomandazioni o direttive e di adottare le necessarie misure di contenimento della pandemia.

3Per l’esecuzione dei compiti di cui al capoverso 2, l’UMC si avvale di un servizio di tracciamento, la cui composizione è tenuta aggiornata alle necessità. I diritti di accesso sono attribuiti dall’UMC alle singole persone autorizzate, previa sottoscrizione di una convenzione di vincolo al segreto medico.

4La banca dati del sistema di tracciamento è gestita e conservata presso il Centro sistemi informativi (CSI) per conto dell’UMC. Non possono essere esportate copie della stessa presso altre unità amministrative o persone impiegate nel servizio di tracciamento.

 

Art. 3Il sistema per il tracciamento contiene dati personali necessari all’adempimento dei compiti legali di cui all’articolo 58 LEp, inclusi dati meritevoli di particolare protezione, segnatamente relativi allo stato di salute, di persone che hanno contratto il coronavirus o che sono entrate in contatto con esse. Le variabili censite nel sistema di tracciamento sono elencate nell’allegato.

 

Art. 4[1]1Al fine di permettere lo svolgimento dei compiti di cui all’art. 2, il Servizio del movimento della popolazione trasmette all’UMC i dati necessari, contenuti nella banca dati Movpop.

2Le modalità di trasmissione ed elaborazione dei dati in questione sono disciplinate da una convenzione tra il Servizio del movimento della popolazione e l’UMC.

3Il servizio di tracciamento verifica in maniera celere ed efficace l’esattezza dei dati ricevuti dall’Ufficio federale della sanità pubblica sulla base dei dati trasmessi dal Servizio del movimento della popolazione e, se del caso, procede alla loro rettifica e/o completamento.

 

Art. 5L’UMC, per il tramite del CSI, adotta le necessarie misure di sicurezza tese a garantire la confidenzialità, l’integrità e la disponibilità dei dati.

 

Art. 61I dati possono essere conservati fino a quando sono necessari per lo scopo del trattamento, ma al massimo per 10 anni.

2Decorso il termine di conservazione i dati vengono distrutti, a meno che non debbano essere conservati, in forma anonima, per scopi scientifici, statistici, pianificatori o di ricerca.

 

Art. 7Il presente decreto esecutivo è pubblicato nel Bollettino ufficiale delle leggi, entra in vigore immediatamente[2] e resta in vigore fino al 30 giugno 2021.

 

 

Allegato

 

Variabili censite nel sistema di tracciamento

 

Dati anagrafici

Cognome

Nome

Data di nascita

Età (parametro calcolato)

Sesso

NPA

Località

Indirizzo

Cantone

Nazione

Telefono

Email

Osservazioni

 

Rappresentante legale (eventualmente)

Cognome

Nome

 

Professione

Genere

Azienda

Datore lavoro e indirizzo

 

Medico curante

Cognome

Nome

Località

 

Misura

Genere misura

Data inizio

Data termine (parametro calcolato)

Variazione giorni

Durata misura

Osservazioni

 

Metodo invio

Luogo misura

Luogo

Nome struttura

Genere struttura

 

Malattia

Priorità

Stato caso

Data test

Ora test

Data sintomi

Data contatto con positivo COVID

Via di trasmissione

Osservazioni

 

Contatto

Presa di contatto

Qualifica

Caso confermato

Relazione caso indice

Ultimo contatto con caso indice

Sintomi (sì/no)

Osservazioni

 

Ulteriori domande (sì/no)

Cardiopatia

Diabete

Fumatore

Gravidanza

Settimana di gravidanza

Immunosoppressione

Ipertensione

Malattie respiratorie

Nessun gruppo a rischio

Nessuna malattia di base

Tumore

 

 

Pubblicato nel BU 2020, 393.


[1]  Art. modificato dal DE 7.1.2021; in vigore dal 12.1.2021 - BU 2021, 13.

[2]  Entrata in vigore: 18 dicembre 2020 - BU 2020, 393.